I sindacati al governo: per il rinnovo del contratto la coperta non sia corta PDF Stampa E-mail
Scritto da redazione   
Lunedì 10 Ottobre 2016 22:56

 

mimmo_piccolo.jpgQuante sono le risorse che il governo intende mettere a disposizione per il rinnovo dei contratti del Pubblico impiego bloccati da sette anni? Mistero assoluto, perlomeno in via ufficiale. Ma quello che viene fatto filtrare non lascia ben sperare. Tornano quei settecento milioni cui aveva fatto cenno la ministra Madia con Renzi, che aveva precisato, “vedremo qualcosa di più”.Qui siamo rimasti, quei numeri sono una presa in giro. Ancora una volta sono intervenuti i sindacati con un comunicato che porta la firma di Serena Sorrentino, Giovanni Faverin, Giovanni Torluccio e Nicola Turco – segretari generali di Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl, Uil-Pa: “Dalla nota di aggiornamento del DEF, che sta per approdare in Parlamento – affermano – non emergono ancora numeri specifici rispetto ai vari interventi che devono essere affrontati in sede di Legge di stabilità e nessun elemento concreto è dato riscontrare in merito alle risorse per il rinnovo dei contratti del Pubblico Impiego. Non è positivo che il Governo, alla vigilia dell’emanazione dell’atto di indirizzo all’ARAN e della ripresa del confronto con le Organizzazioni Sindacali, abbia glissato sull’argomento, sul quale non è stata fornita alcuna anticipazione.” Sette anni di blocco. Il contratto è un diritto dei lavoratori “Si parla di grandi investimenti e di riforme strutturali le quali, a parte qualche annuncio roboante sulle grandi opere, sono ancora avvolte da un alone di mistero. Il nostro Paese – prosegue la  nota sindacale – deve ripartire e sul contratto dei dipendenti pubblici bisogna cambiare la prospettiva: non deve essere considerato un costo a carico della collettività ma un vero investimento per il rilancio dei consumi e dell’economia, sul quale si deve scommettere per dare nuove chances alla ripresa”. “Il contratto è un diritto dei lavoratori che va reso esigibile, lo ha sancito più di un anno fa anche la Corte Costituzionale e, dopo sette anni di blocco retributivo, è  questione indifferibile. Auspichiamo che la Legge di Stabilità non si traduca in una guerra tra priorità ma che la stessa venga utilizzata come lo strumento attraverso il quale assicurare misure che abbiano la potenzialità di recare beneficio non soltanto ai diretti destinatari ma a tutto il Paese. Ovviamente – affermano i dirigenti sindacali – il rinnovo dei contratti del Pubblico Impiego è tra questo tipo di interventi, una vera scelta di politica economica capace di dare giustizia alle lavoratrici e ai lavoratori pubblici dopo  sette  anni di blocco e di rilanciare l’economia del paese”.

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 11 Novembre 2016 14:08
 
TUTTI IN PIAZZA PER IL RINNOVO DEI CONTRATTI PUBBLICI PDF Stampa E-mail

29luglio

 
Occhio ai contributi PDF Stampa E-mail
Mercoledì 28 Gennaio 2015 09:17

lente1"Occhio ai contributi"

 Iniziativa CGIL per tutti i contribuenti, che hanno lavorato almeno una volta nelle pubbliche amministrazioni!

CAMPAGNA ASICURATIVA DEI PUBBLICI DIPENDENTI

Obiettivo: Con questa iniziativa, Inps vuole che le posizioni assicurative di ciascun lavoratore rifletta correttamente il lavoro svolto durante tutta la sua carriera.

Se ci sono errori L'inca-Cgil vi aiutano a correggerli

Consulta il sito www.inca.it, individua la sede più vicina alla tua bitaizone e rivolgiti agli operatori Inca o un delegato sindacale di Funzione Pubblica!

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 28 Gennaio 2015 09:36
 
Rianimazione d'urgenza Sanità Pubblica PDF Stampa E-mail
Venerdì 23 Gennaio 2015 13:41

10933991 601727183305921 655322910801895781 n

 

Nell'ambito "delle manifestazioni proproste dalla CGIL nazionale Sit-in e flash mob nei principali Pronto Soccorso, "senza investimenti la sanità muore" (http://www.fpcgil.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/30233) Torino partecipa con un fantastico flash mob davanti all'ospedale Mauriziano di Torino, nel quale i nostri protagonisti cercano di rianimare la SAnità Pubblica Oramai in fin di vita.

Ecco il nostro Segretario Generale di Torino, alcuni infermieri, cittadini ed associazioni all'opera!

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 23 Gennaio 2015 14:01
 
I Caf posso compilare i NUOVI ISEE PDF Stampa E-mail
Giovedì 22 Gennaio 2015 15:49

untitledNuovo Isee, ciò che i cittadini devono sapere e che i Caf possono fare

"Ancora un volta i Caf hanno agito con grande senso di responsabilità, nell’interesse primario dei cittadini: hanno avviato il servizio del nuovo Isee (in vigore dal 1° gennaio 2015), ancora prima che l’Inps desse luogo alla convenzione che regola i rapporti tra l’Istituto e i Centri di assistenza fiscale, con tutte le indicazioni operative necessarie". È quanto si legge sul sito del Consorzio nazionale Caaf Cgil.

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Gennaio 2015 15:58
Leggi tutto...
 
Rsu: Per noi tutelare il lavoro è difendere i servizi PDF Stampa E-mail
Martedì 20 Gennaio 2015 12:49

Rsu 3-4-5 marzo ...

 

tutela del lavoro = difesa dei servizi

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 8

Link consigliati

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Chi è online

 2 visitatori online
Abarto SEO SEO
Adami Mementa SEO hjemmeside