Pensioni, La Cgil contro la proposta del governo PDF Stampa E-mail

intervista a camusso“Il 2 dicembre la mobilitazione”
Furlan: "Dalla Cisl giudizio positivo". Barbagallo (Uil): "Fatto il massimo possibile"
Se  Cisl e Uil  apprezzano gli sforzi   dell' esecutivo, non  così  la  Cgil  che  boccia  il documento finale del governo come "insufficiente", per fare un deciso cambio di passo rispetto alla  “riforma Fornero” e  offrire una prospettiva diversa per i giovani e le donne
La Cgil conferma il giudizio di "grande insufficienza" sulla proposta del governo sulla previdenza e indice una prima mobilitazione del sindacato per il 2 dicembre.manifesto1
Lo ha detto la segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso al termine del confronto con l'esecutivo. "E' stata un'occasione persa - ha aggiunto -. E' molto attivo 28 novembreevidente la distanza tra le risorse disponibili e gli impegni che avevamo preso con il governo all'inizio della fase 2 della previdenza. Siamo di nuovo a piccoli interventi, a deroghe che rendono incerto il sistema previdenziale. Per quanto ci riguarda la vertenza pensioni è ancora aperta". Camusso ha inoltre criticato le risorse messe a disposizione da Palazzo Chigi, il cui pacchetto previdenziale varrebbe solo "63 milioni" di euro e non 300 come affermato in apertura dell’incontro di oggi dal Governo.  Limitate, rispetto alle richieste, le conquiste finali: l’esenzione dall’innalzamento automatico dell’età pensionabile ai siderurgici di prima e seconda fusione (all’interno delle 15 categorie di lavori gravosi), la partecipazione delle parti sociali alle commissioni che saranno istituite per la valutazione dell’aspettativa di vita in relazione al lavoro svolto e per la separazione tra previdenza e assistenza. Infine, l’impegno ad affrontare come priorità il tema della pensione dei giovani e delle donne, ad utilizzare le risorse che potrebbero derivare dalla verifica dell’Ape sociale e a garantire l’ampliamento della platea dell’Ape alle nuove categorie di attività gravose. Un impianto, secondo Camusso, sbagliato, perché procede per deroghe e non modifica realmente le iniquità del sistema.
Per questo la Cgil si mobiliterà sabato 2 dicembre con manifestazioni articolate sul territorio, promosse in 3-4 grandi città. Perché la vertenza sulle pensioni «resta aperta».  
A Torino, appuntamento al corteo che si muoverà il 2 mattina da Porta Susa a piazza San Carlo.

Leggi tutto...
 
Leggere-conoscere la busta paga PDF Stampa E-mail

robertoLunedì 4 dicembre 2017 ore 17
Presso la Camera del Lavoro CGIL di Collegno ( via Morandi 5 - Collegno) momento formativo gratuito aperto a tutte le lavoratrici/lavoratori iscritti e/o simpatizzanti della CGIL Funzione Pubblica con Contratto Enti Locali.

 
Le sanzioni. I rischi per il datore PDF Stampa E-mail

mimmo con maglietta rossaAnche sui neo-assunti il recesso illegittimo « apre » alla reintegra
La distinzione tra inefficacia e nullità del licenziamento intimato durante il periodo di conservazione del posto per malattia, trova le sue radici nella sostanziale assenza di una sanzione prevista dalla legge. L’articolo 2110 del Codice civile, infatti, non contiene riferimenti alle conseguenze del licenziamento intimato durante il periodo protetto.
L’ingresso della obbligatorietà della giustificazione del licenziamento (legge 604/66) non ha colmato la lacuna: non è infatti prevista una sanzione ad hoc in caso di licenziamento intimato in costanza di malattia.

Leggi tutto...
 
Utilizzo del mezzo proprio dei dipendenti PDF Stampa E-mail

vittorio settimo 4Maglie larghe per gli enti locali
È consentito a Regioni ed enti locali, tramite regolamento, adattare il vincolo, imposto dall'articolo 6, comma 12, del Dl n. 78/2010, sull'utilizzo da parte dei dipendenti del mezzo proprio per lo svolgimento di funzioni connesse a mansioni d'ufficio, con connesso rimborso chilometrico relativo. Lo afferma la sezione regionale di controllo per il Molise della Corte dei conti con la deliberazione n. 183/2017.
La cornice normativa
L'articolo 6, comma 12, del Dl n. 78/2010 ha posto alle amministrazioni pubbliche, a decorrere dal 2011,

Leggi tutto...
 
Causa di servizio, PDF Stampa E-mail

franca soffiettiIl parere del Comitato di verifica vincola la Pa
Con l’entrata in vigore del Dpr 461/2001, la Commissione medica ospedaliera deve pronunciare solo sull’esistenza dell’infermità, mentre è il Comitato di verifica che è chiamato ad esprimere un parere vincolante sulla dipendenza da cause di servizio, al quale l’amministrazione è tenuta a conformarsi. Lo ha deciso il Consiglio di Stato, con la sentenza n. 5086/2017.
I fatti
Un assistente capo della Polizia di Stato, in servizio con l’incarico di addetto nucleo servizi, veniva coinvolto in un incidente stradale e, conseguentemente,

Leggi tutto...
 
Notizie flash ... Notizie flash... Notizie flash... Notizie flash... PDF Stampa E-mail

Roberto settembre 2017Accesso - Utilizzo graduatoria approvata da altro ente - Obbligo scorrimento ordine candidati
"Una volta deciso di attingere dagli esiti di un concorso già svolto, non è possibile poi, a valle della procedura di valutazione, prescindere dalla posizione dei vari candidati che gradua il rispettivo livello di meritevolezza e idoneità all'esercizio della funzione pubblica considerata, risultante all’esito di una selezione a carattere tecnico e neutrale, quale miglior sistema per garantire tanto l’imparzialità dell’amministrazione quanto la selezione dei migliori (artt. 97 e 98 Cost.)".
Questo quanto statuito dal TAR Puglia - sezione I - con sentenza n. 1079 del 19 ottobre 2017, relativa ad una controversia inerente la scelta di una PA di avvalersi della graduatoria approvata da altra amministrazione.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 8

Link consigliati

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Chi è online

 9 visitatori online
Abarto SEO SEO
Adami Mementa SEO hjemmeside