Gabriele Gilotto PDF Stampa E-mail

intervento gilotto2E' il nuovo Segretario Generale della Funzione Pubblica CGIL  Area Metropolitana di Torino
“Il sindacato come elemento fondamentale e costituente dei sistemi viventi” Questo il perno su cui ha ruotato l’intervento programmatico di investitura   Con 48 voti a favore e una scheda bianca (su 49 votanti), mercoledì 27 novembre 2019, l’Assemblea Generale della Funzione Pubblica Area Metropolitana di Torino, alla presenza della Segretaria Generale Nazionale Fp Cgil, Serena Sorrentino, e della Segretaria Generale della Camera del Lavoro Cgil di Torino, Enrica Valfrè, ha eletto Gabriele Gilotto Segretario Generale della FP CGIL torinese. Gabriele Gilotto, 55 anni, nato a Lanzo Torinese, laurea magistrale in Scienze della Riabilitazione, Fisioterapista di professione, proveniente dalla Sanità Privata, ha iniziato la sua esperienza sindacale dalla “gavetta”. I primi passi come delegato aziendale sul suo posto di lavoro. In seguito è stato Responsabile della Sanità Privata e successivamente si è anche occupato di Autonomie Locali e Sanità Pubblica. Poi ha ricoperto il ruolo di Responsabile del Comparto delle Funzioni Centrali e Formatore Nazionale della Fp Cgil nazionale e, fino a ieri, componente della Segreteria Territoriale ricoprendo l’incarico di Responsabile Organizzativo della Fp Cgil. Succede a Mimmo Lacava che si è dimesso prima dell’estate per andare a svolgere un’altra attività.  La relazione introduttiva di Gabriele Gilotto, che qui riproponiamo brevemente e che ha toccato più argomenti, è stata preceduta da un minuto di silenzio proposto dal sindacalista del Terzo Settore, originario del Perù, Juan Tafur, per quanto di tragico sta accadendo in America Latina,  Gabriele ha ricordato i dolorosi incidenti che hanno coinvolto recentemente i cantonieri della città metropolitana, morti in strada durante il loro lavoro e i tre vigili del fuoco di Alessandria definendoli “ gente nostra, gente come noi, gente che lavora per noi, per tutti, per dare un servizio, a testimoniare dell’importanza, del senso che ha un servizio pubblico, ciò che serve a garantire tanti dei nostri diritti fondamentali che ci rendono cittadini e non più sudditi in attesa di un regalo del potente di turno…Questa gente che costruiva ogni giorno, come tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori del Servizio Pubblico, i nostri diritti, a loro va il nostro impegno, prima di tutto, perché non accada più, il nostro ricordo e il nostro grazie”.  Gilotto ha poi proposto una sua visione di Organizzazione (possibile CGIL) come Costituente dei Sistemi Viventi, esordendo in questo modo:” io vengo da un mondo professionale che studia l’organizzazione come elemento fondamentale e costituente dei sistemi viventi, proprio intesi come organizzazioni. E queste organizzazioni hanno alcune caratteristiche specifiche e affascinanti. Il loro essere, la loro definizione e qualità sono proprie definite dalla loro organizzazione, intesa non solo come somma di elementi, ma soprattutto come insieme di relazioni tra quegli elementi, a dire che la qualità, i risultati, l’essenza stessa di un’organizzazione, sono definiti non tanto da quanti siamo, da una somma, ma dalla qualità delle relazioni che costruiamo tra noi e questa qualità è sempre superiore alla semplice sommatoria. E una seconda straordinaria caratteristica delle organizzazioni è quella definita delle proprietà emergenti. Un’organizzazione produce comportamenti, risultati, qualità che emergono solamente dall’insieme delle parti, a dire che nessun singolo elemento è in grado di realizzare quel risultato, quella capacità, ma solo l’insieme, le relazioni lo possono portare. E questo ci racconta che i nostri risultati, le nostre qualità emergono dalle nostre relazioni e nessuno di noi è in grado di agire da solo per arrivarci, e ci dice anche che lavorando insieme, organizzati, possiamo produrre qualcosa che da soli non saremmo mai in grado di fare. Questa è la nostra forza, la forza del gruppo.”

Leggi tutto...
 
Graduatorie a scorrimento PDF Stampa E-mail

... ma la validità scende a due anni
Cambiano, ancora una volta, le regole per l'utilizzo delle graduatorie. Si rivedono decorrenze, scadenze e modalità di utilizzo. Dopo nemmeno un anno

Leggi tutto...
 
Permessi per «allattamento» PDF Stampa E-mail

... e diritto alla produttività e al buono pasto
La Corte di cassazione, sezione lavoro, con la sentenza n. 31137/2019, ha affrontato il ricorso di alcuni lavoratori, finalizzato a ottenere il riconoscimento dell'incidenza dei permessi per allattamento, dei periodi di astensione obbligatoria per maternità e/o dei congedi parentali (fruiti dal 2004 al 2010) ai fini dell'attribuzione del diritto ai buoni pasto e all'indennità di produttività.  I giudici ricordano che i periodi di congedo per maternità, paternità e parentale nonché i riposi

Leggi tutto...
 
Notizie flash ... Notizie flash... Notizie flash... Notizie flash... PDF Stampa E-mail

Accesso – Scorrimento graduatorie altro ente – Modalità utilizzo

Il Sindaco del Comune di Villa S. Pietro interroga la Corte dei Conti – sezione regionale di controllo per la Sardegna, con una richiesta di parere, con la quale chiede: - “se la disciplina prevista dall’art. 1, comma 361 e comma 365 della legge n. 145/2018, nel prevedere che le graduatorie dei concorsi sono utilizzate “esclusivamente” per la copertura dei posti messi a concorso, sia valida anche per quelle graduatorie che, se pur approvate nel corso del 2019, siano

Leggi tutto...
 
Trasparenza Stampa E-mail

Sanzioni più pesanti al dirigente responsabile della mancata pubblicazione dei dati
La legge di bilancio contiene delle modifiche rilevanti sugli effetti delle violazioni pubblicitarie del decreto trasparenza; infatti oggetto di modifica sono gli articoli 46 e 47 del decreto 33/2013 che delineano, rispettivamente, la responsabilità derivante dalla violazione degli obblighi di pubblicazione e di accesso civico e il regime sanzionatorio per la violazione di specifici obblighi di trasparenza, prevedendo

Leggi tutto...
 
Sì alla stabilizzazione dei precari della Pa PDF Stampa E-mail

... per particolari esigenze di interesse pubblico
Il Consiglio di Stato, con la sentenza n. 7070/2019, ha affrontato la delicata questione della stabilizzazione del precariato nel pubblico impiego; i giudici amministrativi hanno affermato che

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 7

Link consigliati

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Chi è online

 4 visitatori online
Abarto SEO SEO
Adami Mementa SEO hjemmeside